Il vantone di Plauto Italian Edition

Pier Paolo Pasolini tradusse il Miles Gloriosus nel 1963, in tre settimane, su richiesta di Vittorio Gassman che aveva progettato di portare in scena il testo di Plauto. Lallestimento non venne realizzato, ma quella traduzione arriv sulle scene alla fine dello stesso anno e venne pubblicata in volume poco dopo, suscitando le immancabili nel caso di Pasolini discussioni e polemiche. Nel misurarsi con la lingua di Plauto o meglio, nel ritrovarne lanima e nel ridarle vita, la scelta del traduttore fu duplice. In primo luogo, luso del romanesco: utilizzando con sapienza un italiano tra Belli e Molire, scrive nella sua presentazione Umberto Todini, Pasolini riuscito a mimare la pulsione vitale, liberatoria, antiegemonica, culturale o teatrale che sia, delloriginale. Strettamente legato a questa opzione linguistica, il richiamo allavanspettacolo: lunica possibilit, secondo Pasolini, per recuperare qualcosa di vagamente analogo al teatro di Plauto, di cos sanguignamente plebeo, capace di dar luogo a uno scambio altrettanto intenso, ammiccante e dialogante, tra testo e pubblico.

Helpful?
Il vantone di Plauto Italian Edition
Stats Overview
5.0 (1 Rate)
5
100%
rates
4
0%
rates
3
0%
rates
2
0%
rates
1
0%
rates
Add Your Rate:
Reviews (1):
Il vantone di Plauto Italian Edition
2 years ago

https://www.amazon.co.uk/vantone-Plauto-Italian-Paolo-Pasolini-ebook/dp/B00IXOW8V4?SubscriptionId=AKIAIS3I5A33GTV7S27Q&tag=wwwcamratecom-21&linkCode=xm2&camp=2025&creative=165953&creativeASIN=B00IXOW8V4 Pier Paolo Pasolini tradusse il Miles Gloriosus nel 1963, in tre settimane, su richiesta di Vittorio Gassman che aveva progettato di portare in scena il testo di Plauto. Lallestimento non venne realizzato, ma quella traduzione arriv sulle scene alla fine dello stesso anno e venne pubblicata in volume poco dopo, suscitando le immancabili nel caso di Pasolini discussioni e polemiche. Nel misurarsi con la lingua di Plauto o meglio, nel ritrovarne lanima e nel ridarle vita, la scelta del traduttore fu duplice. In primo luogo, luso del romanesco: utilizzando con sapienza un italiano tra Belli e Molire, scrive nella sua presentazione Umberto Todini, Pasolini riuscito a mimare la pulsione vitale, liberatoria, antiegemonica, culturale o teatrale che sia, delloriginale. Strettamente legato a questa opzione linguistica, il richiamo allavanspettacolo: lunica possibilit, secondo Pasolini, per recuperare qualcosa di vagamente analogo al teatro di Plauto, di cos sanguignamente plebeo, capace di dar luogo a uno scambio altrettanto intenso, ammiccante e dialogante, tra testo e pubblico.

Reply‚óŹ
Helpful?
User Image